Premio Libro LaAV

Negli ultimi anni, la Giornata LaAV è diventata anche un’occasione per votare e proclamare il Libro LaAV dell’Anno.

Si tratta di scegliere, tra le pubblicazioni dell’ultimo anno, quelle che maggiormente rispondono a criteri di qualità narrativa, e che si prestino anche ad essere lette, in parte, o meglio integralmente, ad alta voce, in uno o più dei servizi target di LaAV e che possibilmente affrontino tra le varie tematiche il potere della lettura o delle storie.

Si tratta, anche questa, di una buona pratica per la promozione della lettura di qualità e per creare comunità attorno a delle storie che rafforzino l’identità del movimento.

Il primo libro proclamato nel 2014 è stato “Il secondo momento migliore” di Valentina Camerini, ed. Feltrinelli 2014, un romanzo di formazione che traccia la storia di un’amicizia e che è un inno alle seconde opportunità.

Nel 2016 un libro di narrativa per ragazzi, “Il libro di tutte le cose” di Guus Kuijer, ed. Salani, 2009 (Premio Andersen 2012), la storia di un bambino dieci anni che trova la sua felicità, combattendo la paura, anche attraverso la lettura.

Nel 2018 “Il mare dove non si tocca” di Fabio Genovesi, ed. Mondadori, 2018, che nella traccia autobiografica si è ispirato a LaAV raccontando la storia di un ragazzo che legge ad alta voce in ospedale al padre, e ad altri anziani degenti, come cura per se stesso e per gli altri.

Tra gli altri romanzi che, recentemente, hanno espressamente citato LaAV nelle loro trame annoveriamo anche: Vivavoce, di Antonio Ferrara, ed. Einaudi ragazzi, 2018 e La lettrice scomparsa, di Fabio Stassi, ed. Sellerio, 2018.

Libro LaAV 2019

Resto Qui di Marco Balzano

Centinaia di lettori volontari LaAV Letture ad Alta Voce si sono espressi e hanno eletto Libro LaAV dell’Anno 2019 lo splendido “Resto qui” di Marco Balzano di Einaudi editore

© 2019 LaAV – Letture ad Alta Voce | ScrollMe by AccessPress Themes